1914 - 2014

Una guerra, 100 anni fa,
ha coinvolto più di 30 paesi.
I nostri.
Ancora oggi viene ricordata come
la Grande Guerra.

Press room

La forza della Memoria

CSSMGG_logo10 maggio 2014 (10.30-15.30) Il Col. Lorenzo Cadeddu del Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri” con il suo Archivio della Memoria sulla Grande Guerra (www.archiviomemoriagrandeguerra.it), in occasione dell’anteprima del nuovo allestimento del Museo della Battaglia di Vittorio Veneto, presenta il Censimento dei Caduti della Provincia di Treviso ed i lavori di ricerca, analisi e digitalizzazione in corso in collaborazione con l’Associazione WW1 - dentro la Grande Guerra.

Uomini che partono, combattono, molti muoiono, altri tornano alle proprie case, spesso feriti o malati. Ripercorrendo la giornata di questi uomini, figli, mariti e padri, non si impara solo a conoscere la loro vita di soldati nella Grande Guerra, ma la loro vita di persone: non è un racconto epico, ma umano, proprio di ogni famiglia italiana che ebbe un nonno, un bisnonno, un parente che si trovò coinvolto nella Grande Guerra.

Il Censimento puntuale e scientifico dei Caduti della Grande Guerra, a partire dai documenti di quell’epoca - dall’Albo d’Oro, alla Relazione sulla Grande Guerra, alle anagrafi comunali - diventa fondamentale per raccontare la storia di ciascuno di noi. Gli strumenti oggi a disposizione ci permettono di organizzare le centinaia di migliaia di dati del periodo, incrociarli con altre fonti e creare collezioni che mettano in relazione informazioni anche lontane per consentire ricerche combinate ed inedite.

L’obiettivo comune è rendere un patrimonio storico-culturale fondamentale per il nostro Paese utile facilmente disponibile per tutti, dal cittadino all’appassionato, dagli studenti ai ricercatori.

Scarica locandina download

ComEU_logo    PresCons_logo


Insieme al Corriere della Sera per il nuovo Europeana Collection Day

EUROPEANA 1418Il 18 maggio 2014, WW1 - dentro la Grande Guerra ed il Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri”, supporteranno la Fondazione Corriere della Sera per il nuovo EUROPEANA Collection Day nazionale in Via Solferino 26/A a Milano (10.00-18.00). OBBLIGATORIA la prenotazione telefonica (Tel. 02 87387707) oppure via mail scrivendo a PrimaGuerraMondiale@fondazionecorriere.it

Corriere_promo_EU1418_Milano_web

Tutti hanno ora la possibilità di contribuire per preservare e diffondere le proprie storie di famiglia risalenti al periodo della Prima Guerra Mondiale. Chiunque possegga immagini, lettere, cartoline, cimeli o altri oggetti relativi al periodo che va dal 1914 al 1918 e una storia interessante da raccontare sui propri cari o conoscenti che vissero quegli eventi, può contribuire alla crescita di questo prezioso archivio online, digitalizzando i propri oggetti e condividendo le proprie storie con il mondo. Il progetto accoglie con favore anche quel materiale che non sia strettamente connesso a tematiche militari, ma che rappresenti comunque la vita di tutti i giorni nel periodo della Grande Guerra. Il Collection Day prevede una breve intervista. I materiali vengono fotografati e scansionati quindi restituiti ai possessori nel giorno stesso.

Scarica il comunicato stampa download

WW1 è una piattaforma editoriale che offre al pubblico una grande mappa interattiva, quella del Fronte, attraverso la quale interagire con contenuti inediti. Panorami interattivi e immersivi a 360°, video a forte carattere emozionale, documenti storici “certificati”come Albo d’Oro, le Relazioni dell'Esercito sulla Grande Guerra, memorie private, ricostruzioni di forti e trincee, la vita civile saranno i contenuti accessibili in forma digitale e in lingua italiana e inglese per il largo pubblico.

WW1 apre la possibilità di scoprire il presente e il passato attraverso il web, i propri dispositivi mobili e i monitor touch distribuiti nelle stazioni, negli aeroporti, nelle città.

WW1 è uno strumento che crescerà nel tempo con lo scopo di diffondere e condividere conoscenza e cultura attraverso i linguaggi che le persone utilizzano e sentono propri. WW1 è un progetto di natura storico-culturale, non profit.


Il Centenario della Grande Guerra coprirà un periodo (2014-2018) in cui verranno realizzati continui eventi, celebrazioni e attività ad alto impatto locale, nazionale e internazionale. Le aziende che sposeranno i progetti leader, come quello a cui stiamo lavorando, potranno godere di un alto ritorno di immagine e potenziamento del business.

Si prevedono per quel momento flussi di persone che si muoveranno in Italia tre volte maggiori di quelli mossi da Italia150.

Per diventare sponsor del progetto, contattaci attraverso il modulo che trovi in questo sito oppure scrivendo direttamente a sponsor[at]grandeguerra100.it




Al fine di sviluppare un progetto importante come WW1 e gestirne i diversi prodotti con il massimo della qualità, è stata fondata l’Associazione culturale WW1 - dentro la Grande Guerra. L’Associazione svolgerà attività di ricerca e studio, promuoverà processi di conoscenza, di pace, scambio ed integrazione tra i popoli, cogliendo la commemorazione della Grande Guerra come occasione per dare inizio a questo percorso.

L’Associazione potrà collaborare con lo Stato italiano e gli Stati esteri, enti pubblici territoriali italiani ed esteri, istituti scolastici e università italiane ed estere, istituzioni e soggetti privati per il conseguimento delle sue finalità generali.

WW1 – dentro la Grande Guerra prevede la gestione congiunta dei lavori e l'integrazione delle competenze di ciascuno dei partners tecnologici e professionali in un unico prodotto crossmediale.

Scarica lo statuto

Se sei una scuola, un comune, un’azienda, un appassionato, contattaci ed entra nella galassia WW1.

WW1 - dentro la Grande Guerra. Uno strumento di conoscenza. Per tutti.
 
Contattaci