1914 - 2014

Una guerra, 100 anni fa,
ha coinvolto più di 30 paesi.
I nostri.
Ancora oggi viene ricordata come
la Grande Guerra.

Press room

Guerra intestina. Il difficile rapporto tra uomini, topi e batteri durante la Grande Guerra.
Martedì 28 ottobre 2014
Giovedì 30 ottobre 2014
Museo di Storia Naturale di Milano - Corso Venezia 55

Una proposta di approfondimento in due appuntamenti promossi dal Centro Filippo Buonarroti di Milano e dal Museo di Storia Naturale di Milano, con la collaborazione del Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri” (www.archiviomemoriagrandeguerra.it) e WW1 - dentro la Grande Guerra (www.grandeguerra100.it).

Martedì 28 ottobre 2014 11.30-13-15
Giornata per le scuole


Workshop n.1 - Comunicare la pandemia
Ref. Emanuela Zilio (WW1 - dentro la Grande Guerra)
“La malattia” come notizia può essere comunicata in modi molto diversi dai media al largo pubblico. Fu così nella Grande Guerra come lo è oggi. Il workshop permetterà agli studenti di capire le diverse strategie utilizzate dalla comunicazione quando si trattano argomenti con alto impatto sociale come la malattia, di produrre un loro contributo personale, di utilizzare la memoria del passato per iniziare a mettere a fuoco in modo critico il nostro presente.

Workshop n.2 - Arte, malattia e guerra
Ref. Sasha Garcia (artista) e Nadia Grillo (Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri”)
L’artista Sacha Garcia ha da tempo in corso una ricerca creativa sulla disgregazione materica, attraverso i materiali naturali e artificiali lavorando su ritagli di pellicole radiografiche - fotografiche - cinematografiche, dove la poetica della stratificazione del tempo e della storia si evidenziano anche nella sovrapposizione di cicatrici di colori. Il workshop permetterà agli studenti di realizzare una loro opera con colori, pellicole e pennelli e dare la loro visione della malattia e delle scoperte scientifiche del periodo coadiuvati anche da un supporto storico, fotografico e video.

Giovedì 30 ottobre alle ore 17.00-19.30
Incontro aperto al pubblico


Moderatori: Maurizio Casiraghi (Università di Milano Bicocca), Nadia Grillo (Centro Studi Storico Militari sulla Grande Guerra “Piero Pieri”), Emanuela Zilio (WW1 - dentro la Grande Guerra)

Introduzione - Domenico Piraina, Responsabile Servizio Polo Mostre e Musei Scientifici - Comune di Milano
Perché tuonarono i cannoni d’agosto - Carlo Antonio Barberini, Centro Filippo Buonarroti
A scuola di medicina sul fronte - Daniela Baldo, co-autrice del libro "Studenti al fronte. L'esperienza della scuola medica da campo di San Giorgio di Nogaro. L'università castrense"
Malattie delle trincee: la terapia dell'epoca - Francesca Sirianni, primario Presidio Ospedaliero di Palmanova e Latisana
Buone arie" e "malarie" di casa nostra – Maurizio Casiraghi, Università di Milano Bicocca
“Follie” della guerra. Patologie psichiatriche nella Grande Guerra - Marco Marzolini, responsabile
servizio psichiatrico Ospedale San Carlo Milano Guerra igienica - Cristina Muccioli, Accademia di Brera

Scarica il comunicato stampa ed il programma completo download

WW1 è una piattaforma editoriale che offre al pubblico una grande mappa interattiva, quella del Fronte, attraverso la quale interagire con contenuti inediti. Panorami interattivi e immersivi a 360°, video a forte carattere emozionale, documenti storici “certificati”come Albo d’Oro, le Relazioni dell'Esercito sulla Grande Guerra, memorie private, ricostruzioni di forti e trincee, la vita civile saranno i contenuti accessibili in forma digitale e in lingua italiana e inglese per il largo pubblico.

WW1 apre la possibilità di scoprire il presente e il passato attraverso il web, i propri dispositivi mobili e i monitor touch distribuiti nelle stazioni, negli aeroporti, nelle città.

WW1 è uno strumento che crescerà nel tempo con lo scopo di diffondere e condividere conoscenza e cultura attraverso i linguaggi che le persone utilizzano e sentono propri. WW1 è un progetto di natura storico-culturale, non profit.


Il Centenario della Grande Guerra coprirà un periodo (2014-2018) in cui verranno realizzati continui eventi, celebrazioni e attività ad alto impatto locale, nazionale e internazionale. Le aziende che sposeranno i progetti leader, come quello a cui stiamo lavorando, potranno godere di un alto ritorno di immagine e potenziamento del business.

Si prevedono per quel momento flussi di persone che si muoveranno in Italia tre volte maggiori di quelli mossi da Italia150.

Per diventare sponsor del progetto, contattaci attraverso il modulo che trovi in questo sito oppure scrivendo direttamente a sponsor[at]grandeguerra100.it




Al fine di sviluppare un progetto importante come WW1 e gestirne i diversi prodotti con il massimo della qualità, è stata fondata l’Associazione culturale WW1 - dentro la Grande Guerra. L’Associazione svolgerà attività di ricerca e studio, promuoverà processi di conoscenza, di pace, scambio ed integrazione tra i popoli, cogliendo la commemorazione della Grande Guerra come occasione per dare inizio a questo percorso.

L’Associazione potrà collaborare con lo Stato italiano e gli Stati esteri, enti pubblici territoriali italiani ed esteri, istituti scolastici e università italiane ed estere, istituzioni e soggetti privati per il conseguimento delle sue finalità generali.

WW1 – dentro la Grande Guerra prevede la gestione congiunta dei lavori e l'integrazione delle competenze di ciascuno dei partners tecnologici e professionali in un unico prodotto crossmediale.

Scarica lo statuto

Se sei una scuola, un comune, un’azienda, un appassionato, contattaci ed entra nella galassia WW1.

WW1 - dentro la Grande Guerra. Uno strumento di conoscenza. Per tutti.
 
Contattaci